Attendere prego...

Archivio News

Mogol a Napoli tra russi ed imprenditori napoletani in una serata storica a villa Domi

 News pubblicata il 02/02/2017
Si è svolta a Napoli, nello splendido scenario di Villa Domi, location molto raffinata che domina il golfo di Napoli e frequentata da vit e personalità della politica, dello spettacolo e dell'imprenditoria, una cena dal sapore internazionale,  per consolidare i rapporti di amicizia e gli scambi commerciali tra la Campania e la Federazione Russa, creando nuove opportunità di relazione, non solo economica. 700 imprese campane si sono incontrate con i rappresentanti della Federazione Russa e tante le personalità presenti, a partire dal consigliere d’Ambasciata Russa in RomaVitaly Fadeev, al sindaco di Napoli Luigi De Magistris, al console onorario in Napoli della Federazione Russa Vincenzo Schiavo sino all’assessore Regione Campania ai Fondi Europei Serena Angioli. Ospite speciale il maestro Mogol, celeberrimo paroliere e autore musicale, l'attrice Marianna Mercurio attualmente impegnata nello spettacolo 'O Vico al Teatro Trianon. Partner d'eccezione della serata la Porsche che ha gentilmente messo a disposizone un modello da ammirare in bella mostra all'ingresso della splendida villa.
«E’ per me un orgoglio rappresentare in Campania un grande paese come la Russia  - ha osservato Vincenzo Schiavo, console onorario della Federazione Russa in Napoli - e la presenza in questa occasione di così tanti imprenditori del nostro territorio testimonia la voglia che c’è di intensificare i rapporti con la Federazione Russa.
Le 700 aziende rappresentate questa sera fanno parte di quelle 1600 della nostra regione che hanno già avviato rapporti commerciali con la Russia.
"Non solo aziende ma anche musica e arte a Villa Domi"- afferma Domenico Contessa proprietario della storica dimora che ha ospitato l'evento" . Infatti la serata, allietata anche dal pianista Giuseppe Barbera, si è accesa con la presenza di Mogol, che ha ricordato di aver accettato con entusiasmo l’incarico di direttore artistico del nascituro Palazzetto della Musica all’interno del “Nuovo Magic World”, risorto grazie all’impegno del console Schiavo ma anche in virtù del sostegno di fondi russi.
«Vincenzo Schiavo, imprenditore capace e mio amico di vecchia data, costruirà un grande teatro a Napoli. Sono onorato – ha affermato Mogol -  che abbia deciso di affidarmi la direzione artistica. Sono stato in Russia diverse volte. Quello russo è un popolo che ama poesia. Da quelle parti seguono molto la televisione italiana: è per questo che amano molto la poesia e la musica italiana».